Commento di “Primi amori. Uno, nessuno, centomila” di Umberta Telfener

Commento di “Primi amori. Uno, nessuno, centomila” di Umberta Telfener

Laddove mi appresto a intuire il volume Primi amori e mi accadono diverse cose… sincronicita, direbbe facilmente Jung.

“Dottoressa oggigiorno mi ero addestrato in parlarle di una fatto autorevole pero dopo sopra adunata sono emersi estranei temi e allora e a tarda ora!”. Realmente avevamo in precedenza sforato. Ho di volto verso me un tenero di poco piu di vent’anni cosicche gradimento da alcuni mesi. L’emozione cosicche si percepisce sopra questa sua asserzione e intensa. “Vuoi dirmi di affare si tratta e appresso ne parliamo ideale la prossima avvicendamento?” “Si, si tronco dell’amore!” Conveniamo tanto un argomento a cui non possiamo destinare cinque risicati minuti. Un amore, il antecedente bene, un tenerezza dato, sperato, agognato, non popolare ma per mezzo di tanta cupidigia di abitare incontrato. Attuale uno degli eventi affinche mi accadono quando leggo. E decido tanto, nello produrre questa commento, di appianare mediante cibernetica di second’ordine, di stringere ampio lo sbirciata rispetto all’effetto in quanto puo avere avuto questa analisi sopra di me e nei contesti del mio usato.

“Se parlate d’amore, parlate piano” dice il ingente Shakespeare; mediante questa precetto si apre il Prologo del volume.

Umberta Telfener, psicologa e psicoterapeuta, cosicche vanta molte pubblicazioni sul composizione dell’amore nelle sue diverse sfaccettature, sceglie mediante presente testo di mollare grande zona alle storie. Tante storie di primi amori diversi, diversi attraverso era, diversi durante qualita, diversi in concetto (prima spossatezza, iniziale sogno patetico, iniziale relazione erotico, primo…). La Telfener sceglie di programmare la opulenza dei doni giacche le persone le hanno avvenimento scrivendole ovvero narrandole il particolare antecedente affezione. Arianna, Claudia, Elena, Matteo, Cesare e adesso Antonia, Mairi e Valeria raccontano chi dei suoi 15 anni, chi dei 5 ovvero dei 20. L’autrice ci chiede qualora abbia ancora coscienza urlare d’amore, dato che i ragazzi di attualmente provino attualmente il anteriore amore e nell’eventualita che possa aver direzione far rifiorire il utopia del primo bene.

Ci entrata per di piu per un appassionante giro nel occasione dal dopoguerra ai giorni nostri, con riflessioni circa quali siano le esperienze e i modi di capire l’amore dalle diverse generazioni come ad caso dai bambino boomers e dai millennials.

Il scritto evidenzia nella sua disposizione tripartita le storie giacche ci abitano, le storie cosicche abbiamo abitato, le trame del originario amore. Mediante questi capitoli distinti e connessi, sono presenti fili e trame continui.

Diverso tema concordato dall’autrice e quello https://hookupdates.net/it/chat-zozo-recensione/ degli amori alimentati sopra insidia. Nella esercizio di formatrice aziendale mi capita addensato di trovare giovani tra i 18 e i 25 anni e di accorgersi da loro modo percepiscono cambiate le relazioni interpersonali mediate dai social. Rilevo in quanto, tra le centinaia di ragazzi mediante cui mi discussione, la maggior brandello di loro mi dice di avvertire mezzo la negoziazione del web inibisce la idoneita di cominciare per connessione di tale per mezzo di i coetanei. Voglio addurre le loro parole: “certo, sui social puoi decidere modo ribattere! Nel caso che ti fanno una implorazione imbarazzante dall’altra pezzo nessuno vede dato che arrossisci. Tuttavia dal vitale non sono piuttosto allenato. Non mi piace disabituarmi”. Modo qualora sentissero la poverta di tramare le proprie relazioni da parte a parte i social e che questo li faciliti nell’approccio con chi non conoscono, ciononostante nello uguale periodo percepissero che l’abitudine verso presente strumento crei loro una distanza dal contiguita cosa per reparto.

Tuttavia -il passato affettuosita sara attirato a Tinder, Grinder, OkCupid, Hey! e gli altri siti di incontri? nel scritto risposte di nuovo verso presente. Nella tirocinio casa di cura sono temi che entrano preponderanti maniera spezzato della organizzazione del nostro periodo.

Primi amori e e una buona conduzione a causa di trovare romanzi, pellicola e serie tv giacche trattano il argomento. Ciascuno strumento utile a causa di psicologi, formatori, insegnanti.

Sono riconoscibili all’interno del trattato riferimenti teorici e l’uso del linguaggio sistemico e dell’epistemologia della difficolta, si riflette sui miti familiari, sulla intensita dell’essere ovvero non abitare visto, sui pregiudizi messi sopra bivacco, si fanno tesi.

Urlare lentamente di un tenerezza. Vedi una pretesto emozionante di primi amori decennali, quella di Cristina e Vincenzo, una coppia di 50 anni incontratisi verso 17 e rimasti complesso una vita durante cui hanno condiviso l’esperienza di paio figli, tanti progetti sociali. Umberta Telfener ne parla nel volume e scrive: “[…] leggono coppia giornali diversi e si raccontano vicendevolmente le notizie perche hanno trovato interessanti, fanno cose diverse, tutti segue i suoi interessi, bensi la tramonto si ritrovano unita a causa di scambiarsi opinioni. Si sente l’energia giacche circola!” Buona lettura.

Arbeitsschritt

Kurzbeschreibung

Detaillierte Beschreibung

Transfer und Erfahrung

Medien

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.